mercoledì, settembre 24, 2008

TREPUNTI TRELINEE TREPUNTI

Innanzitutto ho scritto anche su prospettiva ranocchio. Ieri, ho scritto, ma poi sono fuggita a casa e mi sono dimenticata di dirvelo.
Così questa è la prima cosa.


Poi c'è la seconda cosa, la seconda cosa futile, che ho comprato i bicchieri colorati all'ikea, che mi sarebbero piaciuti di più viola, invece c'erano verdi e azzurri ma li ho presi lo stesso.
E ho anche visto un tavolo con quattro sedie, all'ikea, che costa 99 euro ed è bellissimo. Ma voi non ci state più, se compro quel tavolo, perchè quello è un tavolo da quattro, come ben si poteva intuire dal numero di sedie.
E le mie cene sono sempre da cinque in su, insomma dovrei comprarne due, magari anche tre.
E allora diventano 198 euro, magari anche 297 euro, che non li ho neanche per scherzo. Insomma, non l'ho preso e rimango con il mio tavolo massiccio e ingombrante e bordeaux.
E con un po' di scontento, rimango.


Ma poi c'è la cosa seria, serissima.
Ed è che siamo da capo: al Manifesto ci mancano 4 milioni di euro per sopravvivere.
Si erano messi quasi in pari, poi nella finanziaria hanno tagliato i fondi all'editoria cooperativa e siamo da capo.
Allora io vi conosco che dite Eh, ma insomma, sempre a piangere miseria, che palle, già l'altra volta mi sono sbattutto, ho fatto tutto l'album delle figu e loro sempre lì a dire che chiudono e poi non chiudono mai.
E poi il Manifesto è grigio.

Ecco, io penso che questa spocchia non ce la possiamo permettere.
Perchè lo vedete anche voi come sta andando con la sinistra, che noi dicevano le stesse cose, che non cambiavano mai, che non capivano niente, che erano solo un cartello elettorale e che ben gli sta se la gente smette di votarli, così si danno una svegliata.
E così è andata, e una svegliata non se la danno neanche per ridere.
Perchè quando sei fuori, sei fuori.
Ricominciare da capo mica sono bravi tutti, in particolare non sono bravi quelli che già facevano fatica prima.

Allora a me non sembra che stiamo meglio, dopo la sparizione della sinistra, con tutti i difetti che poteva avere la sinistra, e che li aveva.
Io non mi sento meglio.
E non è che vedo all'orizzonte una bella novità di sinistra, che si sostituisca quella di prima, ma meglio.
Io, all'orizzonte degli eventi, vedo soltanto un mare di merda, per dirla come Altan.
Quindi mi dico che non possiamo permetterci la sparizione del Manifesto.
Anche se io Alias lo uso per asciugare l'acqua della lavatrice che perde.


Quattro milioni sono un sacco di soldi. Quattro milioni di euro, dico.
Questo è il taglio della finanziaria.
Oggi a pagina due e tre, e in prima pagina, il Manifesto dice cosa ha intenzione di fare per sopravvivere.
Vendono la sede di milano, diminuiscono le pagine, lavorano anche la domenica.
Compratelo e leggetelo, oggi, che ve lo spiegano meglio di me, cosa pensano di fare.


Ma io, io come Nessie, ho pensato che faccio una cosa.
Visto che il tavolo pesante, ingombrante e bordeaux continuo ad averlo, e ci state in tanti, io organizzo una Cena a sottoscrizione, che suona vetusto quanto Seguirà dibattito, e quindi mi sembra adatto.
Io cucino i cibini e ci metto le birre.
Voi venite e mettete i soldini nella scatola per il Manifesto.
Poi gli facciamo un vaglia.
E i resti marci dei cibini li spediamo a Tremonti.


Venite?

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Li accettibarraspedisci anche se arrivano fuori cena?

lanessie ha detto...

certamente! Una busta anonima in cassetta? Una bustina di straforo davanti ad un bar?

Anonimo ha detto...

Ci vediamo in stazione. Tu indossa un foulard rosso, io porterò una tuta blu, ma con giacca e cravatta. Procurati una 24ore nera con gli abbonamenti 2009. Appoggiala a terra, a fianco alla mia. Farò altrettanto, così da scambiarle senza dare nell'occhio. A scambio avvenuto vattene senza voltarti.




Maresciallo, si parla di abbonamenti in regola, ma coi tempi che corrono...

lastreganocciola ha detto...

posto che lo sai cosa penso, e l'hai anche scritto, di questo continuo frignare (e non solo su se stessi, chè se parli di spocchia il Manifesto è il primo), ai tagli del govern'emmerd non possiamo dargliela vinta.
e però sempre mangiare, mangiare... una serata di poesia,invece? Ognuno fa una poesia e si mettono all'asta, il ricavato al manifesto. O un mercatino di libri e dischi? O un quiz a premi - in soldi, ovviamente?

e. ha detto...

Allora pensiamo in grande, scusa...
Abbiamo mille e mille amici, fra tutti. Conosciamo mille teatranti. Siamo capaci.
ORGANIZZIAMO UNO SPETTACOLO o una Kermesse o qualcosa del genere.
Facciamo un affitto-qualcosa-con-palco.
Raccogliamo sicuro più soldi che con tutto il resto...daidaidaidaidai!!!!
(Se voi mi aiutate io dovrei smazzarmelo il tempo dell'organizzo)
(Ma anche la cena mi piace)

lanessie ha detto...

che belli che siete! E che belle idee.
Io direi così. Che facciamo LA CENA DELLE IDEE, mercoledi 1 ottobre da me, e raccogliamo i primi soldini. Che sono i nostri, e li mandiamo.
Ma nella stessa cena medesima parliamo anche delle idee che possiamo attivare per raccogliere i soldini degli altri.
Che ne dite?

il lettore padovano ha detto...

...credo proprio che ti copierò l'idea della cena...

compagnaamber ha detto...

ma ci sto, ma ci sto!

e, ve la butto lì... potrebbe, ma dico potrebbe e moggi docet non confermo né smentisco, potrebbe essere l'occasione per una CompagnaAmber nuovamente suonante??

:D

i baci

Anonimo ha detto...

Occhei....Prendo l'occasione di sperimentare l'organizzo con feis bùc!

e.

lanessie ha detto...

che bello, compagna amber!! Ci piacerebbe di molto :O)