lunedì, gennaio 29, 2007



CITAZIONI, O I DISCORSI DEL SABATO POMERIGGIO

"Propongo lo sterminio di quelli che non capiscono di cosa lì si accusa"

(L'imprevedibile Rivoluzionario , a proposito del processo Eichmann)

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Eh, ne hai dimenticato un pezzo, per sdrammatizzare: "Che poi se veramente non capiva quello che aveva fatto, significa che era sub-umano... secondo me era ingegnere. O un impiegato di banca".

Secondo wikipedia, si iscrisse al Politecnico di Linz ma non finì gli studi.
"Eichmann fu veramente la dimostrazione di come il male possa non avere nulla di demoniaco e diabolico, ma possa anche presentarsi sotto le umili sembianze di un impiegatuccio zelante e bruttino, senza nessun fascino o carisma, ma solo insignificante e pedante".

"Sarebbe stato meno temibile un mostro inumano, perché proprio in quanto tale rendeva difficile identificarvisi. Ma quel che diceva Eichmann e il modo in cui lo diceva, non faceva altro che tracciare il quadro di una persona che sarebbe potuta essere chiunque: chiunque poteva essere Eichmann, sarebbe bastato essere senza idee, come lui".

G. ha detto...

V., ma che ci fa un ragazzo carino come lui con una come te? :-P

lanessie ha detto...

chiedilo ai miei vicini ;O)

G. ha detto...

e che sei, al bar con gli amici, che ti vanti????