venerdì, settembre 29, 2006

LA COMUDIDAD MARCH

E' successo che ieri l'amica E. mi ha detto una cosa sui cui non ero d'accordo. Ma non che non ero d'accordo da arrabbiarsi. Non ero d'accordo e morta lì. Della serie lo dirà il tempo chi aveva ragione, e non ci sono più le mezze stagioni.

Però questa cosa che non ero d'accordo, e non ve la dico neanche sotto tortura, mi ha fatto venire in mente una cosa su cui sono d'accordo. E per forza che sono d'accordo, l'ho pensata io.

Questo ho pensato: che c'è questa cosa bella della comunidad, che a me sembriamo un po' le Piccole Donne. Ma non banale, che c'è una che sembra Jo, e una Meg e così via. No, è bello che abbiamo tutti un po' di tutto.

E c'è un sacco di Jo in ognuno di noi, qualcuno per la scrittura in solaio, qualcuno perchè brucia le gonne alle feste, qualcuno perchè vuole bene alla sorella, qualcuno perchè si innamora dei prof. Baher, qualcuno perchè vuole aprire una scuola, qualcuno perchè non si pettina mai.

E c'è un po' di Meg, anche, per chi vuole mettere su una famiglia, per chi fa la persona responsabile quando gli altri no, per chi se la sente di fare le cose difficili quando gli altri no proprio no, per chi rimoderna i cappellini quando sono logori.

C'è anche un po' di Beth, senza tutta quella sfiga, di chi ci piacciono i gatti, di chi suona solo per sè e anche un po' per gli altri, di chi è pronto a portare la zuppa a chi sta male, di chi ci piace il mare e ci si siede davanti respirando a pieni polmoni.

E poi facciamo pure finta di no, ma siamo tutte anche un po' Amy, con i nostri limoncini da dare solo alle amiche, con la molletta sul naso per farlo diventare dritto, con i riccioli, perchè questi riccioli non stanno mai a posto, con questa mania di pattinare sul ghiaccio sottile che poi c'è una delle altre sorelle che ci salva.

E poi c'è Mamma March, senza tutte quelle paturnie protestanti, ma con tutto quell'occhio da Mamma march, e c'è Laurie, eccome se c'è. Ma neanche loro sono tutti Laurie o tutte mamma march. Una Mamma March che scrive in solaio. E un Laurie con la molletta sul naso.

5 commenti:

l'amica E. ha detto...

"Fai commuovere la Zia March che c'è in me...E' vero,
è vero. Ma, senti, ma sarai capace tu, proprio tu,
Nessi (vorrei dire "V.gola profonda N.", ma non sta
bene) a mantenere il nostro segreto segretissimo
finchè non vediamo chi ha ragione?"

l'amica E. ha detto...

"Fai commuovere la Zia March che c'è in me...E' vero,
è vero. Ma, senti, ma sarai capace tu, proprio tu,
Nessi (vorrei dire "V.gola profonda N.", ma non sta
bene) a mantenere il nostro segreto segretissimo
finchè non vediamo chi ha ragione?"

Gg ha detto...

Be', guarda. Io Jo lo sono. E anche Beth, un sacco. E se vuoi ti passo anche Meg. Ma Amy proprio no. Che non lo so, mi hai mai visto con i limoncini per le amiche? O con la molletta sul naso? O con i bigodini? No no no no no. :D Persino il padre sfigato, posso essere, ma Amy proprio no.

lastreganocciola ha detto...

un frullato di piccole donne è bello assai e la metaforica - spero- molletta sul naso di laurie è geniale. sissì, nessie lo mantiene il segreto, sennò le butto i limoncini dalla finestra e anche le faccio passare un intero pomeriggio con la zia becera che anche quella ce l'abbiamo pur se non zia- non nella comune-ty, però, per fortuna - e senza eredità.

paolino ha detto...

Ah lo so chi e' la non zia becera che dice la nocciola... Ah, se lo so... Maledette le bionde... :D