giovedì, novembre 09, 2006



DELL'EQUILIBRIO E DELL'AMICIZIA

Tutti noi che siamo amici nella comunity ma anche fuori funzioniamo come quelle giostre per bambini di uno da una parte e uno dall'altra che non si è mai divertito nessuno su quei cosi lì, però metaforicamente è importante, la questione dell'equilibro, la metafora pedagogica, il rispetto reciproco, la distanza dal fulcro...la smetto.
Comunque noi funzioniamo così, che c'è sempre qualcuno che sta in alto e qualcuno in basso e quelli lì nel fulcro mediano riequilibrano, a suon di abbracci, coccole, the di mezzanotte, commenti sul blog, incontri al buio, messaggini innaspettati.
E allora l'amica E. le è successo di tutto a teatro e aveva bisogno di tante coccole ma comunque lo sa che sarà bellissimo lo stesso, e mio fratello è immerso in uno dei suoi ciclici buchi neri dell'ego, che non si capisce perchè se mio fratello non ha una donna improvvisamente si dimentica della sua bellezza, del suo fascino e della sua meravigliosa personalità.
E invece Kggb e il Gufo mi sembrano già più sul fulcro della settimana scorsa, tra descrizioni harrypotteriane della scuola e ottimismo.

E io, ah io dopo il pianto del 27 ottobre sono una rosellina.
Che mi è successa una cosa bellissima. Che ho trovato un amico nuovo. Un amico di quelli belli, un amico. Che l'ultima volta che mi era successo di trovare un amico nuovo così innaspettato era il 1 gennaio 2003 ed ero tra la neve lionese. E lui si chiamava Jp, e adesso mi viene a trovare venerdi. e ci vogliamo un sacco di bene.
E adesso questo amico nuovo, che si chiama Marco, che vive a casa nostra da 15 giorni, che oggi se ne va e io e l'amicaimmaginaria siamo un po' tristi perchè si sta così bene con lui a fare le chiacchere e a dire le malignità.
E ieri ci ha proprio dimostrato che siamo diventati amici ed è stata una serata sospesa, così, nelle cose che ci rivelavamo, e nel fatto che eravamo contenti di essere lì. Noi tre. E io stavo in alto in alto nella mia giostra dell'equilibrio.

1 commento:

Marcolino Pane&Vino ha detto...

Ebbene sì sono blasfemo anche nel nick e allora??
Che dire sono commosso per la menzione nel blog, sembra incredibile ma anche il mio cuore in fondo in fondo è fertile per le lacrime di contentezza (certo sotto metri e metri di Polvere di Cinismo).
Ancora una volta ringrazio sentitamente e ossequioso le mie ottime Padrone di Casa (meglio tenersele buone.. metti caso che poi debba tornare di nuovo in quel di Genova.. a chi scrocco poi un'ospitata?). E di cosa direte voi? Beh di certo non per il letto, visto che quello ad essere proprio sinceri, detto un po' fuori dai denti era quanto meno molto mal frequentato.
Sicuramente per avermi fatto sentire come a volte nemmeno a casa mi sento, per aver capito che fo tanto il duro e tanto il figo (d'altronde sfido chiunque a dire che non me lo posso permettere :-D) ma in realtà sono quasi sempre sperso..
E anche perché la sincera e disinteressata amicizia è una cosa ben rara, ma quando ci incappi è come quando da bimbo sulla spiaggia trovi uno di quei sassi lisci lisci, neri e lucidi che sembra che l'han fatto e messo lì di proposito. E invece è una cosa naturale, così naturale che sembra un fatt'apposta. Insomma se ti viene offerta non puoi che dire grazie.
L'avrete capito, son passati pochi giorni e già mi mancate un po' tutti lì da quelle parti..
Prometto di mostrare nuovamente il mio faccione da pirla il prima possibile.
Come direbbe il capitano Picard: Abbracci Fotonici