giovedì, aprile 10, 2008


HAPPY END

L'amica E mi incita lungamente ad una lunga risposta sul lungo problema della politica di lunga durata in questo lungo, demoralizzante paese.

Ma oggi è spuntato il mio primo dente del giudizio.
Vorrà pur dire qualcosa.
Ho deciso di interpretarlo così, il dente: che oggi mi dimentico della politica e vi racconto una storia dolce.
E' una forma di giudizio responsabile.

Ve lo ricordate Vito?
Vito la scimmia.
Vito la scimmia abbandonata sulla panchina del Porto Antico
Vito la scimmia abbandonata sulla panchina del Porto Antico e adottato dall'Ufficio dell'Istinto Materno.
Lui.

Questo era l'inizio della storia.
E questa è la fine.

Vito ha trovato una nuova famiglia.
Stasera parte. Ha fatto valigie e tutto.
L'ha adottato una bimba che ieri ha sonnecchiato sui cuscini del nostro angolo morbido, dopo un pranzo collettivo.
Nell'altra sala, la mamma aspettava una soluzione alla sua fuga.
Era scappata il giorno prima da Milano, da un marito violento.
Adesso mamma e bimba, che faranno 26 anni in due, sono ospiti, e poi troveranno una soluzione.
Ma stasera, nel frattempo, arriva Vito.
Che ne ha passate anche lui, povera scimmia.
Coccole reciproche, ci piace definirle.

Schifoso buonismo, direte voi.
Tranquilli, me lo dico anche da sola.
Mi vergogno un po' di questo post melenso.
Come siamo buone, Oh! come siamo buone.
E dolci
E materne
Cazzovolete, siamo così.
33% portuali, 33% materne, 33% don chisciotte.
E un margine di necessaria imprevedibilità.

6 commenti:

lastreganocciola ha detto...

è un storia bella, bellissima, cacchio! e mai confondere la bontà con il buonismo.

l'amica E ha detto...

A me piace un sacco questo racconto.
Mi piace più di quanto mi sarebbe piaciuto il discorso
sulle elezioni.

lanessie ha detto...

grazie del sostegno al mio 33% insicuro! :O)

Anonimo ha detto...

Che tenerezza...

Cmq sia, Stakanov pensa che il ragionevole margine di necessaria imprevedibilità sia la tua parte migliore... dopo le guance! ^_^

lanessie ha detto...

@stakanov: dubbio grammaticale:...ma "guance" si scrive con la i, senza la i, o con la t? ;O)

Anonimo ha detto...

Stakanov dice che guance lo scrive senza i, ma non tante "T". ^_^