domenica, giugno 29, 2008

SULLA LAVAGNA DELL'INFELICITA'...


C'è che uno poi finisce per essere educatore nella vita: si porta il lavoro a casa.
E anche davanti al pd, come di fronte all'asino della classe, cerca di far emergere le competenze, di far muovere le idee, di valorizzare le buone intenzioni.
E' con questo spirito pedagogico, infatti, che il comitato Lottomarzo ha reagito al volantino razzista del pd: come una maestra che davanti ad una verifica in bianco prende da parte il bambino, se lo coccola, e poi gliela fa rifare.
E come ben sanno tutti gli insegnanti, è dalle basse aspettative che nascono le sorprese.

Io venerdi mi sono convinta che si può fare.
Si può parlare con i piddis.
Non con i vertici, persi nella loro scalata al potere populista, immersi nei loro tailleurs, circondati da guardie del corpo ombra, immersi nella loro tabella di marcia per la visibilità, incastrati in una realtà di plastica di cui non trovano più l'uscita. Il truman show della democrazia.
Ma la base.
La base era sinceramente dispiaciuta.
Guardavano il loro volantino, e poi il nostro, e poi il loro. 
E qualcuno ci diceva Scusate. Avete ragione. E anche chi non parlava non lo buttava via.
Io credo che al signore con la giacca rosa che il volantino l'ha fatto stampare, domani gli scoppia un po' di casino.
Credo che il signore con la giacca rosa non scriverà più volantini per un po'...

Questo è fare gli educatori.
Volantinarne cento per educarne uno.
La stessa percentuale di fallimento, la stessa fatica di un'educativa di strada.
Ma la gioia di scoprire che si ricordano ancora qualcosa della loro scuola di base, di quando erano piccoli ed erano di sinistra.
Mica come i loro parlamentari, che hanno bruciato il diploma.
La base è salvabile, la base bisogna farle i corsi di recupero.
E darle un'alternativa.
Ma in fretta, che senza i compiti delle vacanze, ci si dimentica anche le addizioni.

Questa è quella che io chiamo una buona notizia.
Io e la mia depressione estiva, io e la mia tensione all'esilio, non avremmo mai immaginato di trovare gocce di speranza nella ragionevolezza della base del pd.
Dal letame nascono i fior...

15 commenti:

sub ha detto...

La Nessie maestrina dalla penna rossa....pensavo di aver già visto tutto :-) e invece....
Vabbè, veniamo da lontano e guardiamo al futuro con speranza, anche per le maestrine....
p.s. ma la E. aveva il copricapo con la veletta?

sub ha detto...

Amica Nessi: scrivo come un polacco perchè ho la testiera rotta. Ah, vabbè, non come un polacco altrimenti mi fate un volantino :-)

Dimenticavo: sono andato sul blog semprelottomarzo e ho “scvitto un po cva e un po la” (alla tedesca….).
Bel sito femminista, un po spaccapalle, un po retrò e un po fascista nella spiegazione del “perchè” del sito ma tuttosommato bello ed utile.
Mi sono fatto un sacco di ridere ( la dott.ssa Cioè è fantastica!)

Oh, non ho fatti danni.

la dottoressa cioè ha detto...

;-D

lastreganocciola ha detto...

urgh, sono andata a rileggermi la presentazione dell'ottomarzo - in quanto principale responsabile - perplessa dalla definizione "un po' fascista". Forse ti riferisci al fatto che tendenzialmente non ospitiamo "l'altra campana"? Se è così, quanto ci vorrà ancora ai sinceri democratici per capire che ci sono individui, correnti di pensiero ancorchè debole, ideologie, a cui concedere il diritto di parola è autolesionismo? Non basta quello che stanno facendo ora, con la censura su tutto quello che non è la loro campana? Io credo che sia ora di ri-mettere in discussione questa democrazia borghese, che non è affatto l'unica possibile, ma che in ogni caso i borghesi ormai disprezzano e calpestano, mentre noi siam lì a farci le seghe sul loro diritto di parola.

e. ha detto...

Vabbè che non era un gran personaggio...Ma era la cravatta rosa, mica la giacca.
Se no sembra che le robe del Piddì a Genova le organizza il mago galbusera :-))))

Ecco, e poi io ho passato tutto il we con l'otite per colpa della loro aria condizionata e per essere educata e cortese.

lanessie ha detto...

si si, la cravatta.
Rileggendo stamattina me ne sono accorta...chissà com'è che avevo in testa la giacca...sarà che me li disegno così...

sub, ah come sarebbe bello il mondo, pieno di maestrine con la penna rossa e la veletta! :O)

il lettore padovano ha detto...

sub: leggo i tuoi commenti fiume, qui e su diversamentequilibrata. Tu dimostri che la base non è sempre recuperabile: a volte semplicemente vede quel che vuol vedere.

e. ha detto...

Lettore Padovano...Il Sub NON è la base.

Anonimo ha detto...

per la Streganocciola: bhe dire che non si posteranno commenti diversi dal pensiero unico del blog può essere un metodo ma non è democratico e nemmeno tanto di sinistra, è un metodo un po stalinista e lo stalinismo ha distrutto la rivoluzione bolscevica trasformandola in una dittatura fascista "in nome del proletariato".
Inoltre se tu impedisci ad un altro di esprimersi passi subito dalla parte del torto. Aver impedito a Giuliano Ferrara di esprimersi in piazza gli ha fatto piu pubblicità che le castronerie che dice. E alla fine ha raccolto lo 0,2%. Quando ci sarà un Papa a favore dell'aborto sarà la volta che sul vaticano ci sarà scritto "Vendesi" perchè sarà finita la sua ragione d'esistere.
Da Ateo vorrei scambiare qualche parola con lui, non mi fa paura e non ho timori reverenziali.

per lettore Padovano: dividere le persone fra la base e la dirigenza del PD non serve a nulla.
Io critico la mia dirigenza e volentieri ne manderei un bel pezzo a casa per alcuni grossolani errori che ha fatto e mi aspetto che lo stesso facciano chi mi sostiene e chi mi ha votato se facessi gli stessi errori.
Io, noi del PD abbiamo delle idee che magari non coincidono con le tue ma non per questo dico che le mie siano migliori delle tue. Sono le mie e visto che non le ho scritte tirando i dadi su alcune opzioni ma nascono da alcuni ragionamenti (come i tuoi)cerca di rispettarle!
In Consiglio Provinciale ho il rispetto dell'opposizione di centro destra ( e della maggioranza) non perchè dica "zitto tu che non capisci un cazzo perchè sei fascista" ma perchè studio il problema, dico il mio pensiero e cerco di evidenziare quali siano le loro contraddizioni.
Se potessero mi ammazzarebbero però so di avere il loro rispetto e anche un po del loro timore per quello che potrei dire sul loro programma.
E' la vecchia scuola PCI e avermi mandato alla Frattocchie è servito!
Analizzare il problema, elaborare un pensiero, individuare le contraddizioni dell'avversario, formulare una strategia....
Purtroppo qualche dirigente del PD ex PCI si è dimenticato la strada delle Frattocchie...

SUB ha detto...

L'anonimo di sopra ero io...

SUB ha detto...

Visto che non sono un OTTUSO e cerco sempre di CAPIRE le ragioni altrui ho ricopiato il volantino del PD di Genova (della Federazione, quello delle zingarelle) e l’ho messo in rete nella ML del PD del Ponente.
Si è aperta una discussione ed è prevalsa l’idea che sarebbe meglio togliere quei riferimenti in quanto “un po troppo leghisti”.
Il volantino che distribuiremo a Ponente vi saranno le parole “individuo” ed “individui”.
Ecco, ora potete anche deridermi….

lanessie ha detto...

ma dai, sub, era tuo il commento anonimo? non l'avrei detto mai
:OD

il lettore padovano ha detto...

@SUB: Me lo immagino, Pajetta alle Frattocchie, che dice "E' oggettivo che i romeni sono più criminali degli altri", come un tuo commento di qualche tempo fa. Me lo immagino proprio...

SUB ha detto...

Caro Lettore Padovano, se vuoi mettermi in bocca cose che non ho detto fai pure.
Addio...

lanessie ha detto...

...dai bambini, non litigate...
:O)

(però sub, te lo ricordi il tuo commento sul fatto che i romeni criminali sono oggettivamente di più in italia?...io me lo ricordo...)