martedì, maggio 06, 2008

SHOCK
Sto subendo uno shock climatico.
Venerdi quasi morivo nella neve come gli alpini in russia, e oggi mi bollono i piedi.
Ho uno stufato con patate nelle scarpe.
Sogno il freddo delle camerate svizzere di cui, a dire il vero, mi sono lamentata ogni giorno, mentre ero lì. Ma neanche troppo. C'era chi si lamentava di più, ecco.
Comunque adesso che il mio sangue ha raggiunto la temperatura di ebollizione e il mio sudore inizia a fare capolino, malefico, come ogni fottutissima estate, io rimpiango le orecchie gelate.
E il naso freddo. E anche la morte certa sui monti.
Meglio un crepaccio di una maglietta puzzolente. Perchè oggi questa città bolle del suo stesso sole, il mare ha il colore del brodo e i turisti sorridono dell'improvvisa estate.
Io no.
Io sono dovuta andare in autobus ad un liceo in cima ai monti a sostituire una di quelle persone che pensano che, assenti loro, il mondo si fermi.
Così la supplente l'ho dovuta fare io, io e la mia etica lavorativa, io e il mio Ostinato Rigore, che siamo partiti in piena pausa pranzo, abbandonando una torta di prosciutto che ci ha atteso, solitaria nella stagnola, fino alle tre.
Adesso che abbiamo mangiato tutti e tre - io, l'etica e l'ostinato rigore - finalmente mi raffreddo, come un'iguana all'ombra, camminando scalza sul pavimento dell'ufficio.
Di là si svolge una riunione con il presidente.
Ma io e i miei calzini scoloriti giriamo per i corridoi, dimentichi delle apparenze, forti della nostra diversità.

4 commenti:

l'amica E ha detto...

Ma forse, potresti provare a mettere un bel paio di
sandalini, magari anche senza calze. Magari una
maglietta di cotone. Magari vestendosi da estate, in
estate... :-)
Un bacino da un'amicae che comincia adesso a godere,
sebbene in stivali, giacca e felpa...

Anonimo ha detto...

Stakanov adora i tuoi piedini improbabili, con le loro calzette scolorite

^_^

Anonimo ha detto...

Che puzza di pecorino rancido...

lanessie ha detto...

@amica E: oggi birkenstock. Un pochino meglio, grazie

@Stakanov: piedini improbabili:O) che bello

@anonimo: tsè, non sei un buongustaio...