martedì, febbraio 02, 2010



E anche stasera non riesco a tornare a casa a cena.
Sogno un minestrone con la pasta ma mi dovrò accontentare di un kebab da Mazzini, il pachistano.
Non si capisce come diavolo faccia a resistere, la mia dieta. Continuo a dimagrire, nonostante tutto. Forse ho il verme solitario.

La riunione delle 17,30 è iniziata alle 18.15 e terminata alle 19.00.
Alle 20.00 inizia quella dei soci del Circolo Luogo dell'Anima.
Una riunione è una cosa che serve a definire l'ora in cui ti vedrai la volta successiva.
Tra il primo e il secondo tempo avrei potuto correre a casa, aprire il frigo, rimirare il desolante vuoto e scoprire che era già l'ora di mettere piede fuori.
Quindi meglio Mazzini il kebab e il blog. Almeno sono seduta, da sola, nel silenzio.

E' un momento che sto talmente tanto a casa che giro con il deodorante, lo spazzolino le lenti a contatto di riserva e le salviettine struccanti nella borsa.

Gli agenti immobiliari, che sto frequentando con assiduità, mi chiedono Ma non vuole vedere un appartamento anche fuori dai vicoli? Potrebbe trovare delle offerte interessanti.
Io li guardo disperata.
L'unica possibilità di ritorno a casa almeno ogni 15 ore è una distanza massima di 500 metri tra la mia vita e il mio letto.

Io sono contro lo sviluppo sfrenato.
E il commercio delle idee.
E la crescita del PIL.
E tutte quelle cose lì.
Ma giuro.
Giuro che se una multinazionale, anche la più squallida, anche la nestlè, la monsanto, la microsoft, la united fruit, la union carbide, l'esselunga.
Giuro che se una multinazionale mette in commercio la passaporta, io divento capitalista.

4 commenti:

lastreganocciola ha detto...

il gatto si morde la coda, si morde la coda il gatto? dài, tieni duro.

e. ha detto...

"Settimana scorsa ho finito di leggere ...E vinse la tartaruga e ho deciso che non posso soltanto vederla praticata da altri, la vita slow."

Nessiiiiiii??!?!?!?!

lanessie ha detto...

inizio dal privato, cara. che il pubblico è un unico grande casino
:-)

coraline ha detto...

sto morendo dal ridere, nessi. lascia stare tutto e fai la sceneggiatrice comica, dairettamè :-) e sappi che ti ruberò questa geniale definizione di riunione :-)