giovedì, aprile 01, 2010



Io mi sento che questo paese è il bicchiere mezzo vuoto.
Perchè qualcosa c'è, sul fondo, se guardi bene controluce.
Sacche di resistenza, pensieri sparsi, piccole speranze, bagliori di intelligenza.
Però c'è che tutte queste cose insieme sicuramente non riempiono il bicchiere, e che anche a guardarle uno non riesce comunque ad essere ottimista.
No, ottimista proprio non mi sento.
Penso che cinque anni di Cota in Piemonte non serviranno a svegliare la gente, ma a renderla soltanto più aggressiva, più incazzata, più stronza e autoreferenziale.

Ma non è che c'è qualcuno che lo vuole, questo nostro nord?
Piemonte, Lombardia, Veneto. Non è che c'è qualche acquirente interessato, non so, l'Austria?
Non è che possiamo fargli votare di nuovo l'anschluss?
Facciamo una lista di quello che ci dispiacerebbe vedere andare via.
Ad esempio, secondo me, ci teniamo Brà e lo Slow Food. Ci teniamo gli aironi del Ticino. Ci teniamo Ca' Foscari, i fiori di Loto di Mantova, il Salone del Libro, il Festival della Letteratura. I Valdesi, anche, ce li teniamo. E la Litizzetto. Ci teniamo Paolo Rossi, Dario Fo, Gino e Michele. La biennale di Venezia. Paolo Conte, non so, forse glielo possiamo lasciare. Ci teniamo Capossela. Il Davide Van De Sfroos mi sa che glielo lasciamo e poi io mi prendo i dischi d'importazione. Compriamo un souvenir del duomo di Milano prima di chiudere le frontiere. Ospitiamo tutti i No Dal Molin e le loro pentole. Il circolo arci La Scighera. Il museo del cinema. L'originale del Quarto Stato. Qualche bottiglia di dolcetto, da nascondere come i sigari cubani a Miami. I bradipi dell'oasi di sant'alessio. Il lago di garda.

Tutte queste cose le salviamo prima dell'annessione.
Tanto sono cose che a loro non interessano.
Ma gliene lasciamo altre.

Possono tenersi la polenta, la Bagna Cauda, le gondole, le radici cristiane, Magdi Allam, la Stampa, la Fiat, il giardinetto davanti a casa, i turisti giapponesi, le borse di Prada, i centri commerciali, i cinema con lo stesso film in sei sale diverse, malpensa, le classi separate, la sanità privatizzata, le tangenti dell'Expo, gli stadi delle olimpiadi invernali, la tav, i poligoni vicino a Padova, Gentilini, Formigoni, la Moratti, il figlio di Bossi, Cota. Le centrali nucleari e gli ogm.
Gli lasciamo Brunetta, anche se non l'hanno voluto neanche loro, ma per punizione.
Gli lasciamo la memoria corta, il razzismo, la cocaina, Salò, Via Bettino Craxi martire, la Tyssen Krupp. Queste cose gliele lasciamo tutte. Che non si dica che siamo egoisti. Gli lasciamo Milano 2, Milano 3. Voghera e Max Pezzali. Laura Pausini e Massimo Boldi. Gli lasciamo le ronde, ovviamente, i gratta e vinci, gli studi televisivi e CL.
E, guarda, sono pronta a lasciargli anche il Cenacolo, se giurano che se ne vanno.

Poi, magari, ci andiamo in vacanza.
Tra qualche anno, passaporto alla mano, andiamo a vedere come si sta nello stato federalista del nord italia.
Ci mangiamo la bagna cauda, polenta osei e una bottiglia di dolcetto con lo stesso gusto di un gulash in ungheria.
E magari scopriamo che stanno bene, così.
Che si sono tenuti quello che interessava a loro e non sentono la nostra mancanza, nè la mancanza di quelli che sono scappati da noi, nella Repubblica Ligure della Val D'Ossola.
Magari scopriamo che stiamo tutti meglio, con loro annessi all'austria e noi di nuovo in un paese dove la cultura e la socialità sono i metri di paragone della vita.

Quasi quasi lo popongo a Bersani: se non possiamo più credere nella rivoluzione, almeno possiamo credere all'anschluss.

5 commenti:

lastreganocciola ha detto...

ma sarai geniale, neh.

la fede ha detto...

ma nel senso che vi prendete anche la valdossola? che è in piemonte eh, con tutta la sua polenta e i suoi leghisti di valle...
http://it.wikipedia.org/wiki/Val_d%27Ossola

lanessie ha detto...

Ah, lo so che è in Piemonte. Ma se vogliono venire, noi li accogliamo. Se lo sono guadagnati nel '44 :-)

ros ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ros ha detto...

Geniale Nessie, hai qualche consiglio per un caso quasi disperato?

http://www.leganordsardegna.org/public/index.php