lunedì, marzo 03, 2008


L'INDIPENDENCEDAY DEL MIO STOMACO


Sono giorni che tutto mi ruota intorno vorticosamente.
E io riesco soltanto a concentrarmi su questo alieno nello stomaco, che sta lì e scalcia.
Il mio alieno è le mie ansie.

E tu hai voglia a provare a parlarne con la pissipissibaucologa, lunedi dopo lunedi, del tuo inquilino crudele.
Tanto poi è sempre lì, a scalciare con le scarpe col tacco.
Fa un male fottuto, quando scalcia.

L'alieno scalcia quando leggo il Manifesto, pensando ad aprile e a questo paese di merda.
Voglio trasferirmi in un mulino a Utrecht, ecco cosa voglio fare, per calmare l'alieno politico.

Mi si chiude lo stomaco pensando allo spettacolo nuovo dell'improbabile compagnia teatrale. Credo che non ce la faremo mai, in tempo. E qui non so cosa farci, così l'alieno scalcia e scalcia, contento della mia arrendevolezza.

Il mio alieno scalcia anche per le cose da fare per la 194.
E per le mille cose del lavoro.
Ma soprattutto poi la mia vita.
L'alieno della mia vita è quello più incasinato, quello indomabile. Un alieno da ritalin.
Io cerco di tenerlo a bada, ma lui spinge per conquistare spazi che non gli competono.
L'alieno della mia vita è tutto contento quando c'è qualcosa che mi fa stare bene, così lui può intervenire e rovinare tutto.

Così mi sale il panico, e penso che mi rendo insopportabile, per colpa di questo stronzo di alieno che fa quello che vuole, che mi fa piangere, e dire le cose che non vorrei dire, e telefonare quando non vorrei telefonare, e chiedere cose che non mi va di chiedere.
E così è peggio, e gli alieni nella pancia si moltiplicano. L'alieno delle mie ansie e suo fratello
gemello, l'alieno delle mie azioni sconclusionate.
Ma mi vendicherò.
E quando riesco ad acchiapparli, questi alieni, li appendo per i piedi in piazzale Loreto.

5 commenti:

l'amicaE ha detto...

Succedeva anche a me.
Ogni tanto ancora.
E' per questi alieni qui che l'amore è stata la cosa
più difficile che ho fatto. Oppure nella top-five.
Così non ti senti sola e strana.
Non che di solito funzioni, somigliare a me, per non
essere strani :-)

Anonimo ha detto...

poi finisce che tra 60 anni ti devi giustificare con i post-post-fascisti, per i tuoi alieni in piazzale loreto :)

Il lettore padovano

lanessie ha detto...

@lettore padovano: e tra 60 anni dirò, a tutto il parlamento dei miei alieni, Con voi i conti li abbiamo chiusi in piazzale loreto! :O)

Anonimo ha detto...

E poi, comunque la vuoi mettere, se questi alieni stanno nella tua pancia - assieme alla miriade di bellissime idee che ci tieni dentro - non possono essere poi così brutti e malvagi... No?

lanessie ha detto...

:O)))